Sapete perchè gli angeli volano? Conferenza spettacolo su Gilbert Keith Chesterton

Brani rappresentati dagli attori della Compagnia della Ruota e commentati da Paolo Gulisano scrittore e saggista.

“Sapete perché gli angeli volano?”

Gilbert Keith Chesterton, Ortodossia, 1908

Domenica 22 settembre ore 16:30
Casa di Marta Fondazione Onlus
Via Piave angolo via Petrarca - Saronno Ingresso libero

In collaborazione con il Circolo Culturale La Bussola.

Conferenza-Spettacolo su Gilbert Keith CHESTERTON (1874-1936)

Inserita nel ciclo di incontri: Uomini appassionati alla verità

Brani tratti dalle sue opere rappresentati dagli attori della Compagnia della Ruota e commentati da Paolo Gulisano

Con il patrocinio di Regione Lombardia, Provincia di Varese e Comune di Saronno

Per il dettaglio della conferenza-spettacolo clicca qui

La conferenza-spettacolo dal titolo “Sapete perché gli angeli volano ?” su Gilbert Keith Chesterton è la terza del ciclo “Uomini appassionati alla verità” e propone di incontrare G. K. Chesterton, scrittore e pubblicista dalla penna estremamente feconda, che inventò Padre Brown, il celebre prete investigatore, e che scrisse Le Avventure di un uomo vivo, Ortodossia, il Napoleone di Notting Hill, L’uomo che fu Giovedì e mille altre opere. Chesterton fu uno tra i più significativi autori della cultura inglese ed europea del Novecento. Saggista, apologeta cristiano, giornalista, narratore appassionante che incantò generazioni di lettori. Quello che contraddistingue la sua opera è la sua essenziale saggezza e il suo ottimismo che nasce dal realismo cristiano. La proposta di Chesterton è quella di prendere sul serio la realtà nella sua integrità, a cominciare dalla realtà interiore dell’uomo e di adoperare fiduciosamente l’intelletto - ovvero il buon senso - purificato da ogni incrostazione ideologica. Magari cominciando da se stessi, dandosi meno “peso”, “prendendosi alla leggera”, cosa che riesce a far volare gli angeli.

Soprannominato «il principe del paradosso», Chesterton usava una prosa vivace e ironica per esprimere serissimi commenti sul mondo in cui viveva e durante la sua vita aveva dato modo di testimoniare con grande chiarezza le sue straordinarie virtù cristiane, che suscitavano l’ammirazione anche di chi era lontano dalla fede. Si era assunto un compito come scrittore, giornalista e uomo: amare e testimoniare la Verità; interpretare le cose divine per tradurle con immagini piane e linguaggio comune.

Relatori

L’incontro su Gilbert Keith Chesterton sarà un susseguirsi di brani tratti dai suoi scritti, rappresentati degli attori della Compagnia della Ruota e commentati da Paolo Gulisano

La Compagnia della Ruota è una compagnia teatrale saronnese nata nel 1991 con la presentazione di Non dimenticare – Oratorio di Auschwitz, di Alina Novak Aprile, da allora replicata oltre 100 volte. Successivamente ha proposto spettacoli per bambini e opere contemporanee quali In alto mare, Cibo, Certe Donne Fragili.

Paolo Gulisano, scrittore, saggista e profondo conoscitore di Guareschi. Nato a Milano nel 1959, vive a Lecco. All’attività di medico affianca da anni il suo impegno culturale. Ha collaborato con diversi quotidiani e riviste, ha fondato ed è Vicepresidente della Società Chestertoniana Italiana. Ha al suo attivo una vasta produzione saggistica, che spazia in quasi tutto il territorio della letteratura fantasy e della cultura celtica. Diversi dei suoi volumi sono stati tradotti e pubblicati all’estero.